top of page
Cerca

L'Acconto IVA e le Particolarità dello Split Payment: Regole e Scadenze per il 2023


IVA 2023: Split Payment

Introduzione: In questo periodo cruciale per la contabilità aziendale, i soggetti passivi IVA, in particolare quelli coinvolti nello split payment, devono affrontare la scadenza del 27 dicembre per il versamento dell'acconto IVA 2023. Questo post si propone di analizzare approfonditamente le normative e le strategie di calcolo per i soggetti in split payment, offrendo indicazioni pratiche e suggerimenti per navigare efficacemente tra le complessità della legislazione fiscale italiana.


Metodi di Calcolo dell'Acconto IVA:

I contribuenti possono scegliere tra tre metodi alternativi per calcolare l'acconto IVA:

  1. Metodo Storico: Si basa sulle operazioni dell'anno precedente. È il metodo più utilizzato, in quanto permette una certa prevedibilità e continuità rispetto agli anni passati.

  2. Metodo Previsionale: Calcola l'acconto in base alle previsioni di spesa e di entrata dell'anno corrente. Questo metodo richiede un'analisi più dettagliata e prospettica del flusso di cassa.

  3. Metodo Effettivo: Determina l'acconto in base all'IVA effettivamente dovuta fino al momento del calcolo. È il metodo più accurato, ma anche il più complesso, in quanto richiede una contabilità aggiornata al giorno.


Dettagli sullo Split Payment:

Le Pubbliche Amministrazioni, gli enti e le società soggetti allo split payment hanno l'obbligo di includere nell'acconto IVA l'imposta relativa agli acquisti effettuati in questa modalità. Questa disposizione prevede che l'imposta fatturata venga versata direttamente all'Erario dal cessionario o committente.


Situazioni Particolari:

  • Soggetti che hanno cessato attività nel 2023: Questi soggetti non sono tenuti alla liquidazione dell'IVA per il periodo finale dell'anno, alleggerendo così le loro obbligazioni fiscali in un periodo di transizione.

  • Soggetti "entrati" nello split payment dal 2023: I soggetti che hanno iniziato ad applicare lo split payment dal 1° gennaio 2023 seguono regole specifiche per il calcolo dell'acconto IVA. Ad esempio, utilizzando il metodo storico, l'acconto non risente degli acquisti in split payment, poiché queste operazioni non erano ancora soggette alla disciplina speciale nell'ultimo periodo del 2022.





Studio Romano e Associati | Commercialista Brescia

Google my business

Comments


bottom of page