top of page
Cerca

Riforma IRPEF 2024: Scaglioni Ridotti e Aliquote Modificate

Approvazione del Decreto Legislativo: Nuove Disposizioni per l'IRPEF nel 2024


IRPEF 2024: Cambiamenti Rilevanti

Introduzione

Nella giornata di ieri, 28 dicembre, il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera definitivo al decreto legislativo che sancisce la riforma dell'IRPEF. Tale riforma, prevista dalla Legge Delega per la riforma fiscale (L. 9 agosto 2023 n. 111), introduce significative modifiche al sistema di tassazione per il periodo d’imposta 2024, riducendo gli scaglioni IRPEF e modificando le relative aliquote.


Aliquote IRPEF per il 2024

La novità più evidente è la riduzione degli scaglioni IRPEF da quattro a tre, con un conseguente adeguamento delle aliquote:

  • Aliquota del 23%: Applicata ai redditi complessivi fino a 28.000 euro.

  • Aliquota del 35%: Per i redditi superiori a 28.000 euro e fino a 50.000 euro.

  • Aliquota del 43%: Per i redditi oltre i 50.000 euro.

Questa modifica rappresenta un passo verso l'obiettivo di ridurre l'onere fiscale e perseguire l'equità orizzontale, come stabilito dall'art. 5 comma 1 della L. 111/2023.


Modifiche alle Detrazioni

Il decreto legislativo prevede anche un'importante modifica alle detrazioni per il 2024. Si prevede una diminuzione di 260 euro nelle detrazioni spettanti per certi oneri, per i contribuenti con un reddito complessivo superiore a 50.000 euro. Le detrazioni interessate includono:

  • Detrazioni al 19%, escluso per le spese sanitarie.

  • Erogazioni liberali a partiti politici.

  • Premi assicurativi per rischio eventi calamitosi.

Importante notare che alcune erogazioni liberali, come quelle a favore delle ONLUS e del Terzo settore, sono state rimosse dall'elenco delle detrazioni ridotte, in seguito a modifiche apportate al testo originale.


Altre Modifiche Rilevanti

Un'altra modifica di rilievo per il 2024 riguarda le detrazioni per i redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati. Per i redditi non superiori a 15.000 euro, la detrazione sarà di 1.955 euro, un incremento rispetto all'attuale 1.880 euro. Questa modifica mira a equiparare la detrazione prevista per i redditi di pensione fino a 8.500 euro, ampliando così la "no tax area".

Inoltre, per l'anno 2024, si prevede il riconoscimento di somme a titolo di trattamento integrativo per i contribuenti con reddito complessivo non superiore a 15.000 euro, a condizioni specifiche.


Implicazioni sugli Acconti IRPEF 2024 e 2025

Un aspetto cruciale da sottolineare è che le nuove disposizioni non influenzeranno gli acconti per i periodi d’imposta 2024 e 2025. Sarà necessario calcolare gli acconti assumendo come riferimento l'imposta del periodo precedente, senza applicare le modifiche introdotte dalla riforma.



FAQ

Cosa cambia con la riforma IRPEF 2024?

  1. La riforma prevede la riduzione degli scaglioni IRPEF da quattro a tre e l'adeguamento delle relative aliquote.

Quali sono le nuove aliquote IRPEF?

Ci saranno modifiche alle detrazioni?

Le nuove disposizioni influenzeranno gli acconti IRPEF 2024 e 2025?



Studio Romano e Associati | Commercialista Brescia

Google my business

Comments


bottom of page