top of page
Cerca

Dal 1° Gennaio Cambio di Rotta per i Forfetari: Addio alla Fattura Cartacea



Introduzione

Nel 2024, l'Italia assisterà a una trasformazione significativa nel campo della fatturazione: l'introduzione obbligatoria della fatturazione elettronica per i soggetti in regime forfettario. Questa mossa, mirata a digitalizzare il sistema fiscale, impatterà particolarmente i forfettari e potrebbe influenzare anche gli operatori sanitari B2C. Scopriamo insieme come queste nuove normative sulla fatturazione elettronica cambieranno il panorama fiscale.



Fatturazione Elettronica: Cambiamenti per i Forfetari

La trasformazione più evidente riguarda l'obbligo di fatturazione elettronica per i forfettari, una mossa che segna la fine dell'era della fatturazione cartacea. Questa evoluzione è resa possibile dall'articolo 18 del DL 36/2022, e include tre categorie principali:

  • Regime di Vantaggio: Passaggio dalla fatturazione cartacea all’elettronica.

  • Regime Forfetario: Introduzione dell'obbligo di e-fattura.

  • Opzione Legge 398/1991: Transizione alla fatturazione digitale.


Strumenti e Semplificazioni

Con l'eliminazione della Certificazione Unica nel 2024 per forfettari e regime di vantaggio, l'enfasi si sposta sulla fatturazione elettronica. Gli strumenti forniti dall'Agenzia delle Entrate, come il software gratuito per la generazione e trasmissione delle fatture elettroniche, sono essenziali per facilitare questa transizione.


Dettagli per i Forfetari nella Fatturazione Elettronica

  • Codice Regime: "RF19" per i forfetari.

  • Operazioni in Italia: Codice Natura N2.2 per operazioni non soggette a IVA.

  • Bollo Virtuale: Necessario per importi non IVA oltre 77,47 euro.


Impatto sulle Prestazioni Sanitarie B2C

Il destino della fatturazione elettronica per le prestazioni sanitarie B2C rimane incerto. Attualmente, esiste un divieto di e-fattura per certe categorie sino al 31 dicembre 2023, ci si aspetta una proroga in merito per il 2024.




Comments


bottom of page