top of page
Cerca

Nuova spinta ai servizi digitali del Fisco

La circolare n. 9 dell’Agenzia delle Entrate commenta le disposizioni del decreto Adempimenti



La circolare n. 9, pubblicata il 2 maggio 2024, introduce misure mirate a rafforzare i servizi digitali. Seguendo la struttura del decreto legislativo "Adempimenti", gli interventi si articolano in quattro aree:


  • potenziamento dei servizi digitali e incentivazione all'uso degli strumenti elettronici, tra cui l'introduzione di un modello unico di delega per accedere ai servizi dell'Agenzia (art. 21 del DLgs. 1/2024);

  • sviluppo e ampliamento dei servizi digitali esistenti e introduzione di nuovi (art. 22 del DLgs. 1/2024);

  • miglioramento dei contenuti informativi del cassetto fiscale (art. 23 del DLgs. 1/2024);

  • registrazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi attraverso specifici software (art. 24 del DLgs. 1/2024).


Per la delega agli intermediari, il decreto prevede la semplificazione del servizio, consentendo di accedere ai servizi dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione con un'unica operazione. Tale delega si applicherà ai soggetti indicati all'art. 3, comma 3 del DPR 322/98, e avrà una scadenza unica fissata al 31 dicembre del quarto anno successivo alla scelta dell'intermediario.


Queste novità saranno disciplinate da un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, da adottare entro 120 giorni dall'entrata in vigore del decreto Adempimenti, ossia entro il 12 maggio 2024.


Secondo l'art. 22 del DLgs. 1/2024, il potenziamento dei servizi digitali copre vari ambiti, inclusa l'espansione dei canali di assistenza a distanza. L'Agenzia attualmente offre numerosi "Servizi agili di assistenza", tra cui contact center (assistenza telefonica e webmail), servizi online (con o senza registrazione) e l'app "AgenziaEntrate", che facilita l'accesso a vari servizi.


L'espansione di questi servizi e l'introduzione di nuovi si allineeranno con l'art. 10-sexies della L. 212/2000, che prevede supporto interpretativo tramite circolari (art. 10-septies), consulenza giuridica (art. 10-octies), interpelli (art. 11) e consultazioni semplificate (art. 10-novies). Quest'ultimo servizio funziona come una banca dati fiscale, rispondendo a domande specifiche.


Ulteriori cambiamenti includono la possibilità di registrare scritture private, come i contratti di locazione, e di ottenere certificati dall'Agenzia, tra cui attribuzione del codice fiscale, partita IVA, carichi pendenti e altri.


Verrà inoltre facilitato il confronto tra contribuenti e uffici dell'Agenzia, e lo scambio di documentazione riguardante attività di controllo, facendo riferimento al contraddittorio preventivo dell'art. 6-bis della L. 212/2000 e all'autotutela, obbligatoria o facoltativa, prevista dagli artt. 10-quater e 10-quinquies della L. 212/2000.

Un altro obiettivo è l'introduzione di un sistema che permetta il calcolo e il versamento delle somme dovute a seguito di controlli e verifiche, oltre alla liquidazione dei tributi gestiti dall'Agenzia.


L'art. 22 lascia spazio a ulteriori "adempimenti". Gli intermediari delegati avranno accesso sia ai servizi digitali che ai documenti dei contribuenti.


Potenziamento del cassetto fiscaleIl cassetto fiscale sarà anch'esso potenziato (art. 23 del DLgs. 1/2024). Attualmente accessibile da due intermediari, verrà migliorato esponendo gradualmente tutti gli atti gestiti dall'Agenzia, inclusi i ruoli dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione. Inoltre, i contribuenti potranno scaricare in blocco i dati presenti nell'area riservata.


FAQ

  • Domanda: Qual è l'obiettivo principale della circolare n. 9 dell'Agenzia delle Entrate?

  • Risposta: La circolare mira a migliorare i servizi digitali del Fisco attraverso una serie di misure, tra cui l'uso di un modello unico di delega per l'accesso ai servizi, l'espansione dei canali di assistenza a distanza e l'implementazione del cassetto fiscale.

  • Domanda: Cosa cambia per i contribuenti con il nuovo modello unico di delega?

  • Risposta: I contribuenti potranno delegare intermediari per accedere ai servizi dell'Agenzia delle Entrate e dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione con una singola operazione, semplificando notevolmente la procedura.

  • Domanda: Quali nuovi servizi digitali sono stati introdotti?

  • Risposta: I nuovi servizi digitali includono la possibilità di registrare scritture private, richiedere certificati rilasciati dall'Agenzia e utilizzare un sistema di calcolo e versamento degli importi dovuti.

  • Domanda: In che modo sarà potenziato il cassetto fiscale?

  • Risposta: Il cassetto fiscale sarà migliorato consentendo di visualizzare tutti gli atti e le comunicazioni gestiti dall'Agenzia, nonché di scaricare massivamente i dati disponibili all'interno dell'area riservata del contribuente.

  • Domanda: Come sarà migliorata l'assistenza a distanza ai contribuenti?

  • Risposta: L'assistenza a distanza sarà potenziata ampliando i canali esistenti come contact center, servizi online e l'app "AgenziaEntrate", fornendo una più ampia gamma di servizi telematici.

Comments


bottom of page