top of page
Cerca

Scadenze fiscali e previdenziali mese di luglio 2023

Di seguito si trasmette un promemoria delle principali scadenze fiscali e previdenziali ordinarie previste per il prossimo mese di luglio.



Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

3

4

5

6

7

10

11

12

13

14

17

18

19

20

21

INPS CONTRIBUTI LAVORO DIPENDENTE

IVA - Liquidazione e versamento Iva mensile:

SOSTITUTI D’IMPOSTA - Versamento ritenute

24

25

26

27

28

INTRASTAT - Presentazione elenchi INTRA mensili e trimestrali

31


17/07/23 INPS CONTRIBUTI LAVORO DIPENDENTE - versamenti:

SOGGETTI OBBLIGATI: datori di lavoro agricoli e non agricoli (compresi ex INPDAP , ex ENPALS, ex INPGI )

ADEMPIMENTO: Versamento all'INPS dei contributi previdenziali a favore della generalità dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel mese precedente.

MODALITA': Tramite il Modello di pagamento unificato F24


17/07/23 IVA - Liquidazione e versamento Iva mensile

I contribuenti Ivamensili devono versare l’imposta dovuta per il mese di giugno (per quelli che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità si tratta, invece, dell’imposta relativa al secondo mese precedente), utilizzando il modello F24 con modalità telematiche e il codice tributo: 6006 - Versamento Iva mensile giugno.


17/07/23 SOSTITUTI D’IMPOSTA - Versamento ritenute

I sostituti d’imposta devono versare le ritenute operate nel mese precedente sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi di capitale, redditi diversi, tramite modello F24 con modalità telematiche direttamente o tramite intermediario abilitato


25/07/23 INTRASTAT - Presentazione elenchi INTRA mensili e trimestrali

Presentazione in via telematica degli elenchi riepilogativi:

  • delle cessioni e acquisti intracomunitari di beni (Modelli INTRA 1-bis e INTRA 2-bis);

  • delle prestazioni di servizi rese / ricevute a / da soggetti passivi UE (Modello INTRA 1-quater e Modelli INTRA 2-quater),

relativi alle operazioni effettuate nel mese di luglio per i soggetti Iva con obbligo mensile, e relativi alle operazioni effettuate nel secondo trimestre 2023 per i soggetti Iva con obbligo trimestrale.


CESSIONI INTRACOMUNITARI DI BENI E SERVIZI RESI

Gli operatori intracomunitari con obbligo mensile, devono presentare gli Elenchi riepilogativi INTRASTAT relativi:

  • alle cessioni di beni (Modello INTRA 1-bis) alle prestazioni di servizi resi (Modello INTRA 1-quater) nei confronti di soggetti UE, effettuate nel mese precedente (per gli operatori intracomunitari obbligati alla presentazione mensile, ovvero quando l'ammontare totale delle cessioni intracomunitarie di beni è > 50.000,00 euro in almeno uno dei quattro trimestri precedenti). Per le cessioni di beni, la parte statistica del Modello INTRA 1-bis (cessioni di beni) deve essere compilata obbligatoriamente solo nel caso in cui, in uno dei 4 trimestri precedenti, l’ammontare delle stesse supera i 100.000 euro.

  • alle cessioni di beni (Modello INTRA 1-bis) alle prestazioni di servizi resi (Modello INTRA 1-quater) nei confronti di soggetti UE, effettuate nel trimestre precedente (per gli operatori intracomunitari obbligati alla presentazione trimestrale, ovvero se nei 4 trimestri precedenti l'importo è stato inferiore a 50.000 euro).

ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI E SERVIZI

Relativamente agli acquisti intracomunitari di beni e di servizi ricevuti (Modello INTRA 2-bis e Modelli INTRA 2-quater), dal 1° gennaio 2018, per quanto riguarda gli elenchi riepilogativi degli acquisti di beni, questi sono stati aboliti a fini fiscali, rimane invece obbligatoria la presentazione mensile, ai soli fini statistici:

  • per il modello relativo agli acquisti intracomunitari di beni (Modello INTRA 2-bis) solo qualora l’ammontare totale trimestrale degli acquisti sia uguale o maggiore a 350.000 euro (soglia elevata a partire dal 1° gennaio 2022, in luogo di 200.000,00 euro), in almeno uno dei quattro trimestri precedenti.

  • per il modello relativo ai servizi intracomunitari ricevuti (Modelli INTRA 2-quater), solo qualora l’ammontare totale trimestrale dei servizi ricevuti sia uguale o maggiore di 100.000 euro in almeno uno dei quattro trimestri precedenti.

N.B. Per entrambi, non è più prevista la presentazione del Modello INTRA 2-bis e INTRA 2-quater con cadenza trimestrale*.

Per tutte le soglie, il superamento va determinato distintamente per ogni singola categoria di operazione. Le soglie operano quindi in maniera indipendente, il superamento per una singola categoria non incide sulla periodicità relativa alle altre categorie di operazioni.


Restiamo a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione




bottom of page