top of page
Cerca

Versamenti IVA e Ritenute: Nuova Soglia Minima a 100 Euro


IVA e Ritenute: Nuove Soglie

Introduzione

Nel panorama fiscale italiano, un cambiamento significativo si profila con il recente Dlgs Semplificazioni adempimenti: l'innalzamento della soglia minima dei versamenti per IVA e ritenute a 100 euro. Questo articolo esamina dettagliatamente le implicazioni e le tempistiche di tale aggiornamento normativo.


Novità nel Versamento dell'IVA

L'art 9 del Dlgs Semplificazioni adempimenti ha introdotto un'importante modifica riguardante i versamenti IVA, elevando la soglia minima da 25,82 euro (pari a 50.000 lire) a 100 euro. Questa modifica implica che, per importi dovuti inferiori a 100 euro, il versamento IVA, sia esso mensile o trimestrale, sarà cumulato con quello del mese successivo, con la condizione che l'intero importo sia versato entro il 16 dicembre dello stesso anno.


Dettagli delle Modifiche
  1. Articolo 1, Comma 4, del DPR n. 100/1998: Il limite per il versamento IVA mensile/trimestrale viene innalzato a 100 euro.

  2. Articolo 7, Comma 1, lettera a), del DPR n. 542/1999: Per le imprese con un volume d'affari non superiore a determinate soglie nel precedente anno solare, si applica lo stesso limite di 100 euro per i versamenti IVA mensili.


Aggiornamenti sui Versamenti delle Ritenute

Il decreto stabilisce inoltre che la soglia minima per i versamenti riguardanti le ritenute (sui redditi di lavoro autonomo, provvigioni, ecc.) è anch'essa innalzata a 100 euro. Qualora l'importo dovuto non superi tale soglia, sarà sommato a quello del mese successivo, con il vincolo di effettuare il versamento complessivo entro il 16 dicembre dell'anno corrente.


Cambiamenti Specifici
  • Ritenute sui Redditi di Lavoro Autonomo e Altri Redditi: La soglia di 100 euro si applica anche qui, con la stessa tempistica per il versamento.

  • Ritenute sui Corrispettivi del Condominio all’Appaltatore: I termini di versamento sono anticipati al 16 giugno e al 16 dicembre.


Applicabilità e Tempistiche

Queste modifiche entrano in vigore a partire dalle somme dovute per le liquidazioni periodiche relative all'anno d'imposta 2024. È fondamentale per i contribuenti e le imprese aggiornarsi su queste nuove disposizioni per garantire la conformità alle normative fiscali in vigore.


Impatto sulle Pratiche Fiscali

Questo aggiornamento normativo semplifica significativamente le procedure di versamento per piccole somme, riducendo l'onere amministrativo sia per i contribuenti individuali sia per le aziende. Tuttavia, è cruciale che i soggetti interessati si attengano scrupolosamente alle nuove tempistiche per evitare penalità.



FAQs

  1. Da quando si applica la nuova soglia di 100 euro per i versamenti IVA e ritenute? La nuova soglia si applica a partire dall'anno fiscale 2024.

  2. Qual è l'impatto di questa modifica per le piccole imprese? Le piccole imprese beneficeranno di una maggiore flessibilità e riduzione del carico amministrativo per i versamenti di piccoli importi.

  3. Come influenzerà questo cambiamento i versamenti periodici? Per importi inferiori a 100 euro, i versamenti possono essere cumulati e effettuati entro il 16 dicembre dell'anno in corso.


Studio Romano e Associati | Commercialista Brescia

Google my business

Comments


bottom of page